mercoledì 1 giugno 2016

Un ritorno di fiamma

Il fine settimana scorso lo abbiamo trascorso immersi nella pittura. Mio papà era impegnato in una ex-tempore organizzata da una cartoleria del mio paese (Cartoleria Meraviglia) e a più riprese sono andata con le bimbe ad ammirare il suo operato e quello dei suoi "colleghi artisti". 

Sarà stato tutto questo parlare di pittura, sarà stato che la scorsa settimana ho buttato giù un disegno con l'intenzione di... insomma ho dipinto un quadro anch'io! 

Ero sicura di avere ancora un paio di tele medio-grandi (perchè le ho regalate quasi tutte a mio papà che è più attivo!) ma non le ho trovate. Questo quadro era da farsi. Così mi sono accontentata di una piccola tela 24x30cm che era in vista. Ci ho messo un pomeriggio fra compiti, piatti da lavare e pause merenda varie (delle bimbe) , però il risultato c'è e mi ha rilassata molto riprendere in mano i pennelli e la mia "matericità" questa volta non solo per rifinire qualche creazione in pasta di mais. 

Non so se questa esperienza avrà un seguito ... ma c'è un bel girasole che mi stuzzica ... e le tele grandi nel frattempo sono saltate fuori!!!

Acrilico su tela - 24x30cm - con stoffa, colla a caldo, muschio e sassolini.


La matericità vista da più vicino:



Mia figlia sorpresa di vedermi dipingere e in adorazione mentre lo facevo, mi ha addirittura scattato una foto all'opera! Non amo comparire , ma la pubblico lo stesso proprio perchè l'ha scattata Alice.





Attiriamo un po' di fortuna?

So che li avete già visti, ma per me ogni creazione è unica e ognuno la sceglie , pur simile ad un'altra, per una piccola sfumatura, per un fiocco dai colori più neutri rispetto ad uno più sgargiante, per un petalo che sembra appoggiarsi in modo più romantico... ognuno a seconda del suo gusto personale. Proprio per soddisfare tutte le esigenze , io continuo a sfornare!!!

Questa è un'altra serie di sei ferri di cavallo. Tre hanno una sola rosa grande rosa sfumata direttamente in pasta e tre hanno delle roselline , sempre sfumate in pasta ma dal tono rosa-prugna. 

Un po' di fortuna ci vuole. E allora perchè non attirarla appendendo uno di questi ferri di cavallo sulla porta d'ingresso di casa vostra???

Rosa singola rosa (sembra quasi di aver scritto "essere o non essere"!!!)



Roselline rosa-prugna






martedì 31 maggio 2016

Scatoline portagioie

Una richiesta inerente alle prime comunioni, ma non proprio una bomboniera. E' una scatolina portagioie per raccogliere i preziosi ricevuti in occasione della festa. Due sono per due maschietti e una per una femminuccia. 





Visione di gruppo:


Collage di scatti :



Una rosa speciale

E' la primavera delle rose. Mai come quest'anno ne ho realizzate tante. Le varie richieste collegate alle bomboniere di questo periodo inoltre mi hanno fatto proseguire nella loro realizzazione aggiungendo sempre colori diversi. Sono partita dal viola per approdare al turchese , passando però per varie sfumature di rosa, rosa-prugna, giallo e arancio. 

Con l'intenzione di ottenere una rosa di grande eleganza , in relazione ad un matrimonio, ho tentato una rosa avorio-verde. Questa sfumatura mi è piaciuta molto e , anche se il matrimonio poi non l'ho realizzato io, l'idea di questa rosa mi ha messa all'opera facendomene realizzare parecchie.

Ora comincio a posizionarle per ottenere le composizioni che meritano. 

Primo fra tutte un cuore grande in legno dipinto di bianco e contornato da una rete di finto pizzo con nastro in juta e spago. Rose stavolta nella parte centrale. 

Ricercando l'eleganza ... a me sembra proprio di averla trovata!!!




Scatti da più angolazioni:






Per ultima lascio questa serie di foto-collage che rendono ancora di più l'idea della raffinatezza che ho ricercato per questo cuore. 




... e fra tutte, questa è quella che mi piace di più!





La prima comunione di Luisa

Ora posso postare anche le foto relative alle bomboniere realizzate per la prima comunione di Luisa... perchè l'evento si è svolto domenica scorsa e le consegne sono state fatte sicuramente!

E' stato un piacere realizzare le bomboniere per questa bimba, prima di tutto perchè la mamma è una persona squisita, secondo perchè Luisa dorme con una mia bambolina (durissima!) ... e allora come potevo dire di no???

Stavolta non si tratta di rose ma di un angioletto fra le calle. L'angioletto l'ho creato a Natale , quando avevo bisogno di una via di mezzo tra il mio classico angioletto ciccio e il piccolo angioletto dei gingilli per l'albero. A Natale appunto, l'ho posizionato su vari supporti ed è stato un grande successo. Ora l'ho riproposto appoggiato su un cuore bianco di legno con foro a cuore concentrico. Il tutto a coronare un sacchettino portaconfetti nella tonalità del viola-glicine, il colore preferito della festeggiata.







I pezzi realizzati sono 20 e ho addobbato in tema anche una scatola di cartone per poterle portare al ristorante.



Spero proprio di aver accontentato le aspettative.





Ultima nota: fra le bomboniere che avevo proposto quale campione di ciò che si poteva fare , c'era un gufetto in due colori che per me tanto si sarebbe adattato all'occasione della prima comunione... ebbene, nessuno lo ha scelto! Pazienza, terrò buona l'idea per il prossimo anno e in caso lo troverete in versione calamita nelle prossime esposizioni!

venerdì 27 maggio 2016

Ogni tanto ... una collana

Fra tutti gli impegni di questo periodo (... basta con queste bomboniere!!!) , ogni tanto scavo del tempo per le nuove collane. C'è stato il tempo per l'acquisto , a più riprese dei foulard; c'è stato quello per l'acquisto del filo cerato di cui ho fatto scorta di tantissimi colori e ora ... manca il tempo per :

1. realizzare le perle in pasta di mais 
2. cucire i fiori in lino
3. annodare il filo cerato ai foulard
4. aspettare di aver fatto le perle per annodarle al filo cerato
5. chiudere le collane con le girelle di stoffa

... direi che sono a buon punto... no?

La collana che sono riuscita a realizzare la scorsa settimana ha un colore prevalente : il grigio. Le giornate piovose della scorsa settimana appunto, non mi suggerivano niente di diverso. Ora vedo che con il sole e seguendo la moda di quest'anno, che il grigio può essere il colore trend dell'estate. Abbinabile a tutto.


Particolari dei fiori e delle perle:






I fili cerati di cui ho fatto scorta, hanno una doppia provenienza: in minima parte, e vista la chiusura del negozio, da La Cometa e in gran quantità da La Pallina acquistati on-line e arrivati in tempi brevissimi.

Sempre più la mia memoria fa cilecca ... quindi appunto qui quello che mi può tornare utile in futuro. Se mai dovessi acquistare altro filo cerato basterà cercare alla voce "filo cerato" una qualche annotazione che mi riporti a questo post ... dove c'è il nome del rivenditore. Problema memoria , risolto!




Piante grasse

Come previsto, presa dall'entusiasmo dei gessetti ritrovati , dovevo trovare delle creazioni su cui poterli utilizzare. Si, perchè non tutte le cose che realizzo possono passare alla fase sfumatura. Ad esempio, se le rose vengono fatte schiarendo la pasta man mano che la rosa "sboccia" ... il gessetto non ha proprio niente a che vedere con lei. Tutte le rose di questo periodo sono sfumate in pasta! E allora dove poter strofinare questa polvere magica? Improvvisamente mi sono ricordata di aver imbastito delle composizioni di piante grasse ... e voilà ... sono sbucati anche dei vasetti che di cui ignoravo l'esistenza. Ne è passato di tempo da quel sofferto trasloco! Queste piante si prestavano benissimo alla sfumatura. E l'hanno ottenuta subito!


I formati sono due. Un vasetto di latta di piccole dimensioni e un vasetto di vetro quadrato che già avevo presentato riempito di roselline. Per le composizioni poi ... sono in arrivo vasi, ciotole e altri supporti ... devo soltanto trovare il tempo di ultimarli! Nota positiva : ho finito tutte le bomboniere ed accessori. Oggi ultime due consegne e poi finalmente ... la libertà di creare quello che mi pare!!!






E' passato un po' di tempo da quando "sfornavo" composizioni di piante grasse in pasta di mais. I vasetti , con piante singole o varie composizioni, erano sempre presenti quando allestivo una bancarella. Adesso è un po' che non ne faccio. Sono andati "fuori produzione" due miei cavalli di battaglia : le piante grasse e le bamboline e nelle ultime esposizioni, appunto, mancavano entrambe. Ora ricomincio... prima con le piante e dopo/in contemporanea con le bambole. E già so che sarà difficile fermarsi!!!





Ci sono certe creazioni che mi danno più soddisfazione di altre mentre le realizzo. Queste piantine sono sempre state molto "rilassanti" per me. Le bamboline invece, nonostante la notevole concentrazione che richiedono e la difficoltà nel metterle in opera , sono e resteranno sempre il mio primo amore! Poi ci sono le rose, i gufi ... e tante altre. Ultimi fra tutti : i lavori su commissione. Quelli che non decido io (... ma che realizzo lo stesso al meglio delle mie possibilità) , che come ben sapete mi incollano mente e corpo nel portarli a termine , con una buona dose di doppia-ansia, per i tempi di consegna e perchè mentre ci metto mano vorrei fare mille altre cose! 

... ma mi sono riproposta di concludere una serie di bamboline a cui manca veramente poco per trovare vita. Sono tutte vestite ma senza capelli e senza accessori. 

Ora mi rilasso con le piante ... questa foto-collage mi piace particolarmente perchè ha un che di vintage-shabby chic forse?